Dom. Lug 5th, 2020

Bruschettiamo? Come preparare la bruschetta classica

Che sia al ristorante o a casa, nell’attesa che giungano le pietanze ordinate al cameriere o quelle preparate in un contesto casalingo, la bruschetta rappresenta, da sempre, un vero e proprio apripista del buon appetito.
Quella calda croccantezza, condita in svariati modi, regala immediatamente gioia per il palato, divenendo una chiara manifestazione di accoglienza che predispone ad assaporare il resto del menu.

Tante possibili varianti, ma la bruschetta classica resta la più amata

Nata dalla cultura contadina, in ogni regione del bel paese, la bruschetta viene oggi interpretata in differenti modi, con ingredienti anche innovativi; ma, sicuramente, quella classica, con i pomodorini tagliuzzati finemente, un buon olio extra vergine di oliva, sale e una strofinata d’aglio, resta la più amata, rendendo questo semplice antipasto, un gradevolissimo morso a prima fame. 

Come in tutte le preparazioni culinarie, anche quelle più semplici come questa, bisogna comunque dedicarsi con attenzione, per realizzare un prodotto finale gradevole.

La scelta degli ingredienti per la bruschetta classica

Vediamo, quindi, come fare: per prima cosa dobbiamo scegliere i prodotti giusti, così da ottenere un risultato finale eccellente. Partiamo dal pane, che dovrà avere crosta ben soda e mollica morbida, di forma possibilmente schiacciato e ben cotto; poi i pomodorini piccoli e turgidi del tipo ciliegino e/o pachino. Provate ad annusarli vicino il picciolo e scoprirete subito l’intensità dell’aroma! 

La preparazione della bruschetta classica

  1. I pomodorini andranno tagliati a piccoli tocchetti e lasciati insaporire per almeno due ore in una marinatura di olio evo, sale, una testa di aglio, qualche foglia di basilico.
  2. Quindi tagliamo le fette di pane dello stesso spessore e le passiamo in forno per una decina di minuti, azionando negli ultimi due il grill, in modo tale da ottenere quella tipica colorazione abbrustolita.
  3. Dopodiché, se desideriamo un sapore più deciso, possiamo strofinarci l’aglio oppure, per chi non ne apprezza l’intenso aroma, completare col condimento dei pomodorini, oramai insaporiti.
  4. Servite ancora calde, sono irresistibili!

Chef Roberto Loiacono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avalon Pizzeria Ancona

Avalon Pizzeria Ancona