Lun. Feb 17th, 2020

Canederli, gustose polpette del tirolo

canederli, le gustosissime polpette di pane e speck, individuano immediatamente la territorialità altoatesina e tirolese.
Un piatto semplice, anche da realizzare, ma che risulta davvero gradevole sia al gusto che alla vista.

Canederli per tutti i gusti

Le varianti sono infinite (ai formaggi, agli spinaci) ed i condimenti con cui accompagnarli altrettanto, anche se il burro fuso enfatizza in modo assoluto gli ingredienti principali con cui vengono realizzati.
Una preparazione contadina, legata alla stagionalità ed agli ingredienti tipici del territorio, come lo speck, rendono questo capolavoro hand made, davvero appetitoso e unico.
Immaginate una sera d’inverno, seduti comodamente davanti al camino, con dei canederli appena preparati e serviti ben caldi; beh, che dire, una squisitezza che abbraccia e che dona un gustoso calore ai commensali.

Preparazione dei canederli allo speck

Come per tutte le ricette, l’armonia è il termine che maggiormente indica l’equilibrio ed il giusto dosaggio degli ingredienti, così da realizzare un impasto morbido e saporito.

  1. Spezzettiamo del pane raffermo nel latte, tanto da ammorbidirlo ma non sfaldarlo, per poi strizzarlo e passarlo in altra ciotola; sbattete le uova, salatele, pepatele e mettetele nella ciotola col pane.
  2. Nel frattempo preparate un trito di cipolla, che farete soffriggere a fuoco bassissimo in una padella con un filo di olio evo e una noce di burro, unitamente allo speck tagliato a dadini, per una decina di minuti. Tritate finemente anche del prezzemolo e l’erba cipollina.
  3. A questo punto, assembliamo il tutto: nella ciotola col pane, aggiungiamo quanto era in padella insieme al prezzemolo e all’erba cipollina e una spolveratina di noce moscata.Mischiamo con le mani(è il metodo migliore per sentire la consistenza) ed uniamo a pioggia della farina (non troppa) sino a raggiungere la consistenza desiderata.
  4. Non ci resta che creare, con le mani leggermente bagnate, delle polpette di 5/6 cm. prelevando dall’impasto la quantità necessaria e facendola roteare tra i palmi.

Cottura e impiattamento dei canederli

Una volta realizzati i canederli, li cuocerete in abbondante acqua salata, per una quindicina di minuti, per poi passarli in una padella con del burro fuso, servendoli in un bel piatto con l’ultima spolveratina di prezzemolo fresco e qualche filo a vista di erba cipollina come fashion food.

Irresistibili!

Chef Roberto Loiacono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avalon Pizzeria Ancona

Avalon Pizzeria Ancona